Scuola Primaria

Un po’ di storia della Scuola Elementare…

L’istruzione a Caiazzo è stata per secoli prerogativa della Chiesa locale, il luogo deputato a tale scopo era il seminario, frequentato sia da  giovani che volevano intraprendere la vita ecclesiastica sia da quelli che volevano conseguire un certo livello di istruzione.

Solo nel 1787, grazie ad una donazione di Raffaele Mirto fu istituito il “Monte Mirto”,  perché si occupasse della fondazione di una scuola pubblica. Nel dicembre dello stesso anno vennero redatte le Regole delle Scuole di Mirto. L’insegnamento comprendeva ”un corso completo di studi dal sillabario alla filosofia”.

Per quanto riguarda l’allocazione delle classi si sa che, agli inizi dell’ Ottocento, le scuole maschili si trovavano nel seminario mentre l’insegnamento per le ragazze avveniva presso le abitazioni delle maestre, in attesa del completamento dell’educandato, istituito per volontà di Laura De Simone.

Il Monte Mirto assicurò l’istruzione di base agli alunni fino  a dopo l’unità d’Italia, quando le leggi sabaude vollero che l’onere dell’istruzione elementare passasse ai Comuni.

Nel 1862 Le scuole pie furono soppresse e il Comune di Caiazzo istituì le scuole elementari.

Nel 1870 il Ministero della Pubblica Istruzione promosse la costruzione  di edifici scolastici.

Nel 1881 venne consegnato al Comune di Caiazzo il palazzo Forgione adibito ad edificio scolastico e fu intitolato a Pier della Vigna, logoteta di Federico II di Svevia,  erroneamente ritenuto nativo di Caiazzo.

Dati e  Attività/Progetti curriculari sono riportati nel POF 2017 – 2018

 

-